La tradizione del festival di Sant Antoni nella regione raggiungerà le scuole grazie al MACMA

Si avvicina il gennaio 17, il festival di Sant Antoni, una festa medievale a metà strada tra il paganesimo del ciclo agricolo e la devozione cristiana al diavolo. È un'antica devozione. Nelle terre valenciane arrivò la mano di Jaume I e le celebrazioni sono tanto varie quanto varie: demoni e danze, draghi e fuochi purificatori, benedizione di animali e porrat per riempire la pancia.

Con l'obiettivo di portare l'iconografia, anche la magia, della festa di San Antonio agli studenti della Marina Alta, e allo stesso tempo di sensibilizzare i più giovani e i più giovani sull'impronta di una delle nostre tradizioni più radicate, il MACMA ha progettato una valigia didattica per raggiungere tutte le scuole della regione e avviare così un progetto di divulgazione e promozione di una vacanza che merita riflessione e, di conseguenza, una conferma per le sue caratteristiche di recupero della cultura tradizionale.

La tecnica MACMA responsabile del progetto, Núria Gómez Bolufer, ha spiegato un'iniziativa di grande portata pedagogica che mira a fornire ai centri della regione una risorsa fondamentale per la diffusione di San Antonio nell'ambito della classe. La valigia realizzata dal MACMA include un CD con risorse audiovisive, musicali e di plastica e schede stampabili; Include anche una copia delle carte con cui lavorare, il gioco di carte Vitol i Vitol e la mappa di Porrats e Sant Antonis della Marina Alta.

articoli correlati

Commenti su "La tradizione della festa di Sant Antoni nella regione raggiungerà le scuole grazie al MACMA"

*

31.527
3.720

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei biscotti di cui sopra e l'accettazione della nostra politica di biscotti, Clicca sul link per ulteriori informazioni.