Dénia.com
Cerca

I tre istituti aprono le loro porte al cinema animato

10 dicembre 2019 - 00: 32

Cinema, stop motion, stampa 3D ed elettronica digitale arrivano ai tre istituti di istruzione secondaria di Denia per mano del progetto di innovazione educativa MOMO. Il progetto è un'idea di El Caleidoscopio, start up dell'Università Miguel Hernández di Elche, ed è supportato dal Dipartimento dell'Educazione del Consiglio Comunale di Denia. Gli studenti realizzeranno un corso di cortometraggi di animazione in movimento corto con l'aiuto di una stampante 3D.

MOMO è un progetto che mira a unire le ultime tecnologie, come la stampa 3D, al cinema e alla cultura. Questo corso, l'obiettivo è che gli studenti secondari degli istituti di dianenses creano un cortometraggio animato con la tecnica dello stop motion e con la società, poiché i cortometraggi devono avere uno scopo sociale o ambientale.

Gli studenti che partecipano devono imparare la stampa 3D per ottenere i pezzi, che una volta assemblati costruiscono il macchinario di controllo del movimento, che sarà quello che supporta e sposta la videocamera che registrerà il cortometraggio. Con l'aiuto di un arduino, un sistema di controllo di elettronica analogica e digitale, programmerai movimenti precisi su quel macchinario per poter sparare al corto. Inoltre, devono scrivere la sceneggiatura e costruire i set e i personaggi del cortometraggio.

MOMO è un progetto trasversale e interdipartimentale al quale partecipano anche insegnanti di diverse discipline come tecnologia, plastica, immagine e suono, letteratura, lingua, tra gli altri. Il progetto è iniziato a novembre con la formazione di insegnanti, che per diversi mesi saranno formati nella stampa 3D, nella programmazione arduino e nelle tecniche cinematografiche. Una volta formati, saranno quelli che formeranno e guideranno gli studenti nello sviluppo del progetto nei rispettivi centri.

L'IES María Ibars è questo centro di formazione per insegnanti che svilupperanno il progetto nei rispettivi centri. Accoglie non solo i professori degli altri due istituti di Denia, ma riceve anche il personale docente del CEIP Segària de El Verger e del CEIP Santa María Magdalena di El Poble Nou de Benitatxell.

Presentazione dei lavori all'Università Miguel Hernández

La proposta mira ad andare oltre e diventare un progetto che crea sinergie tra gli studenti. Pertanto, a maggio, l'Università Miguel Hernández ospiterà l'evento MOMO in cui tutti i centri partecipanti presenteranno il loro lavoro.

Ogni centro avrà uno stand dove esporranno la macchina da film che hanno creato, così come i set e i personaggi. Ci sarà un'area di presentazioni orali in cui gli studenti saranno quelli che spiegheranno pubblicamente l'esecuzione del loro lavoro e un'area in cui verranno proiettati i cortometraggi creati da tutti loro.

Inoltre, lo stesso giorno, si terranno anche l'evento della fiera aerea della provincia di Alicante e l'evento del programma di lavoro, due progetti di innovazione educativa che El Caleidoscopio sta sviluppando in tutta la comunità valenciana.

In questo corso entrambi i progetti hanno la collaborazione dell'Università di Valencia, dell'Università Miguel Hernández de Elche, del CEFIRE, del servizio di formazione degli insegnanti del Dipartimento della Pubblica Istruzione della Generalitat Valenciana e della Comunità di Madrid, CTIF e Un totale di municipi 70. Inoltre, il progetto coinvolge più di 1.500 studenti primari, ESO e Bachelor e centri educativi 90 nelle province di Valencia, Alicante e la Comunità di Madrid.

Lascia un commento

    34.572
    3.992
    7.442
    1.750
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.