Dénia.com
Cerca

I vicini della costa di Denia affermano che saranno più di 3.500 le case interessate dalla legge sulle coste e non 12

23 ottobre 2023 - 12: 00

L'Associazione delle persone colpite dalla legge costiera nel spiagge de Dénia ha rilasciato una dichiarazione in cui fornisce informazioni aggiornate sul numero di proprietà interessate dalla delimitazione della costa nella regione. Con il comunicato si vuole chiarire la reale situazione e contestare le cifre precedentemente riportate da alcuni media locali, secondo cui sarebbero state colpite solo una dozzina di abitazioni.

Secondo la dichiarazione dell'associazione, basata sui dati raccolti da oltre 600 persone colpite che rappresentano, si stima che un totale di 3.617 proprietà siano interessate dalla demarcazione a Denia. Oltre un centinaio, 103, saranno interessati dal Demanio Pubblico, 135 dalla Servitù di Transito e 3.379 dalla Servitù di Protezione.

L'associazione avverte che se l'attuale proposta di delimitazione sarà approvata, 3.379 proprietari rimarranno "fuori pianificazione" e, di conseguenza, si prevede che scompariranno una volta esaurite le ragionevoli possibilità di vita utile delle loro proprietà.

L'Associazione delle persone interessate dalla legge sulle coste di Denia cerca di dare visibilità alla situazione che devono affrontare e alle difficoltà che la delimitazione delle coste di Denia pone ai proprietari delle proprietà interessate. Il numero aggiornato delle proprietà interessate fornito nella dichiarazione è significativamente superiore a quello precedentemente riportato da alcuni media locali.

3 Commenti
  1. Ximo Alcubie ha detto:

    I socialisti, i gangster ecoogeta e il progrepijo rojerio sanno rubare di più e rendere amara la vita di migliaia di proprietari di casa che anche 60 anni fa comprarono un appartamento con i loro risparmi e le loro fatiche e ora vogliono rubarlo.

    • Pau ha detto:

      La Legge sulle Coste è la norma che definisce e regola il demanio pubblico marittimo-terrestre (DPMT). Legge 2/2013, del 29 maggio, sulla protezione e l'uso sostenibile delle coste e sulla modifica della Legge 22/1988, sulle Coste.
      Nel 2013, il Partito Popolare, presieduto da Mariano Rajoy, governava.
      Nessun problema.

      • Dan ha detto:

        Il problema non viene dal 2013... informatevi prima di scrivere!!! La legge fu approvata nel 1988, con i socialisti al governo "Legge 22/1988, del 28 luglio, sulle coste". Fondamentalmente nel 2013 le concessioni furono ampliate per rinviare il grande problema generato dalla legge del 88. Come dice Ximo, molti spagnoli con i loro sforzi comprarono case completamente legali e qualche anno dopo il governo arrivò a dire che sono loro.. .ma che ti permettono di usarli per un certo numero di anni. Originariamente era previsto che, una volta scaduta la concessione, il proprietario avrebbe pagato la demolizione. Una vera e propria RAPINA...un vero peccato per il quale sono tante le persone che se la passano davvero male.


37.861
4.463
12.913
2.680