Dénia.com
Cerca

Una riunione di amici in una casa termina con 8 lamentele

Aprile 10 da 2020 - 11: 35

Ci sono ancora persone che non presumono di non poter vedere i propri amici per la propria sicurezza e quella degli altri. Riluttanti alle relazioni telematiche, rischiano saltando il decreto di allarme e, quindi, il più delle volte finiscono con lamentele di almeno € 600.

Molti cercano di inventare una scusa, come fare shopping senza contare che il supermercato ha già chiuso, prima di crollare e ammettere di essere venuti a trovare un amico. Altri con il sì super aperto, sottolineano quando si fermano in macchina che il copilota accompagnava il pilota ad acquistare un cartone di latte, che non è una scusa per saltare il parto e comporta un reclamo a ciascuno.

Altri, più esagerati, tengono direttamente in alto una celebrazione per "vantarsi" di stare insieme mentre gli altri sono confinati. Questo caso si è verificato anche ieri, quando un vicino si è lamentato del fastidio causato da una racchetta domestica. Gli agenti di polizia hanno verificato che c'erano 4 persone all'interno, due dei quali amici dei due residenti, residenti in un'altra casa. Gli agenti hanno sanzionato i quattro di loro per non aver rispettato il decreto sullo stato di allarme e, allo stesso modo, sono stati revocati quattro atti di denuncia per violazione della convivenza tra cittadini. Un incontro costoso.

Lascia un commento

    35.289
    4.083
    8.487
    1.930
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.