I tesori dell'Impero Persiano conquistano il MARQ per esibire una delle più antiche civiltà del mondo

FINITO
data di inizio Marzo 14 2019
data di completamento 31 agosto 2019
Tipo di eventoEsposizione
LugarMARQ Alicante
ProgrammareMartedì al Venerdì dalle 10: 00 19 a: 00 ore / Sabato: 10: 00 20 a: 30 ore / domenica e festivi: dalle 10: 00 14 a: 00 ore / Lunedi: Chiuso
Ingressoconsultare

L'essenza, l'aroma e l'imponente presenza dell'antica Persia hanno conquistato Alicante. Il MARQ è stato aperto questa mattina Iran, culla delle civiltà, Una mostra ambiziosa che ripercorre la carriera di una delle culture più remote e prolifici nella storia attraverso 195 pezzi, alcuni dei quali esposti al di fuori suolo iraniano per la prima volta e molti da siti che sono patrimonio mondiale.

Una delegazione guidata dal deputato della Cultura, César Augusto Asencio, ha visitato l'ultima proposta internazionale del museo di Alicante che può essere visitata fino al prossimo 31 di agosto. Alla presentazione hanno preso parte insieme al leader provinciale, l'ambasciatore della Repubblica islamica dell'Iran in Spagna, Hassan Ghashghavi, il direttore generale del Museo nazionale dell'Iran, Jebrael Nokandeh, il direttore generale della Fondazione. Museo DrentsHarry Tupan e il direttore tecnico del MARQ, Manuel Olcina.

Il campione

La mostra fa un'ampia rassegna della storia dell'Iran, l'origine di una delle più antiche civiltà del mondo, che va dalla prima presenza umana nella zona, a circa 300.000 anni fa, all'islamizzazione nel diciottesimo secolo della nostra era. Tre sale strutturano il percorso che inizia con il Paleolitico e l'età del bronzo con una selezione di pezzi coronati da un flauto in osso dal 6.200 aC, così come testimonianze ancestrali di scritti uniformi o ceramiche neolitiche.

Proprio in questo pezzo il visitatore percepirà un odore sottile ed evocativo, poiché il MARQ ha incorporato per la prima volta un materiale naturale a base di foglie e fiori per creare un ambiente sensoriale simile a quello della lontana Persia. Le vetrine sono rivestite di muschio, foglie o margherite, tra gli altri elementi appositamente trattati per emanare un aroma naturale.

Ma indubbiamente uno dei tesori più importanti della mostra è il Ritón de oro, un grande vaso cerimoniale che fa parte di un gruppo di venti gioielli in oro e presiede la seconda sala dedicata all'antica Persepoli, tra la fine del VI secolo AC e IV aC Insieme a questa preziosa opera d'arte puoi anche ammirare i Bronzi di Luistán, una collezione che comprende vari strumenti e armi.

Infine, la dinastia di Sasánida - nell'alto Medioevo e nel periodo islamico centra la terza permanenza del campione. Uno straordinario esempio del Corano del VI secolo, i piatti in argento a bassorilievo o sculture del tempo sono alcuni dei pezzi più rilevanti di questa stanza. Inoltre, la selezione include due repliche di due metri di altezza delle statue di Dario il Grande - senza testa - e di un principe partico.

Scambio di culture

Asencio ha evidenziato il ruolo svolto dai musei come asse fondamentale per lo scambio di culture. Una relazione che attraversa i confini, con radici storiche che si estendono alla società di oggi e, in questo caso, supponiamo, inoltre, una dimostrazione del potere e della ricchezza di entrambe le civiltà.

In questo senso, va ricordato che il museo di Alicante è immerso in un progetto rilevante per esibire circa trecento pezzi nel Museo Nazionale dell'Iran. 'Alicante, i tesori del MARQ' trasferiranno parte del nostro ricco patrimonio archeologico a Teheran tra settembre di 2019 e marzo di 2020.

Inoltre, come attività complementari organizzate dal team tecnico di collaborazione con l'MARQ MNI e ICTHO, hanno programmato una serie di eventi quali open day che si svolgono a partire da domani, 15, fino a Domenica 17 per marzo. Anche loro stanno sviluppando una serie di conferenze che ha avuto inizio ieri dal Dr. Nokadeh, continuerà ambasciatore 22 marzo mano della Spagna all'Iran, Eduardo Lopez Busquets, e terminare con un ciclo organizzato dall'Università di Alicante durante la seconda settimana di giugno.

Un gruppo di musica persiana tradizionale metterà la nota musicale alla mostra 27 di marzo, in coincidenza con il Festival di Nowruz, e la prossima edizione di Alicante Film Festival presenterà una serie di film iraniani.

articoli correlati

Commenti su "I tesori dell'impero persiano conquistano il MARQ per esibire una delle più antiche civiltà del mondo"

(Obbligatorio)

33.565
3.865
6.199
1.580
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.