Dénia.com
Cerca

Gli organizzatori di Medusa preparano un festival macro al Safari Park

Gennaio 14 da 2020 - 09: 58

Nel 2010, la riserva zoologica Safari Park ha chiuso i battenti per sempre dopo quasi 40 anni di attività. Da allora, il complesso di 44 ettari è andato di pari passo senza riaprire o offrire nuove proposte. Finalmente sembra che sarà usato come, questa volta, una fase di un festival macro che sperano di trasformare in un riferimento a livello europeo.

Gli organizzatori del famoso festival di Medusa, che ogni anno riunisce decine di migliaia di amanti della musica da discoteca di Cullera, hanno raggiunto un accordo per lanciare una nuova proposta nel vecchio zoo. Lo faranno in una linea completamente nuova e, sebbene vicina, diversa da quella della sorella maggiore nella provincia di Valencia.

Sotto il nome di Polpo, l'organizzazione intende portare questa estate già, dal 17 al 20 luglio, ai principali DJ hard e hardstyle, che non sono ancora penetrati in Spagna ma che devastano il nord Europa. Hanno già confermato nomi come AniMe o Angerfist per aprire le loro porte, a cui si uniranno innumerevoli artisti del genere.

Si aspettano che 15.000 persone partecipino a questa nuova scommessa al giorno, almeno durante i prossimi 2 anni prima che un complesso alberghiero venga tenuto sul posto, come pubblicato dal quotidiano Las Provincias. Dopo? Non sanno ancora cosa faranno del festival, anche se gli organizzatori intendono mantenerlo nella regione a causa della sua rilevanza turistica durante i mesi estivi.

4 Commenti
  1. Bettina ha detto:

    Questo festival avrà davvero luogo? Sarebbe fatale per animali e persone !! È in una zona di grande valore naturalistico !!!!
    Non dovrebbero permetterlo.

  2. Maite ha detto:

    Fare un festival macro in un ambiente naturale è un oltraggio. Interesserà seriamente l'ecosistema in cui si trova. La spazzatura che verrà generata (ancora di più quando saranno bicchieri, piatti e posate di plastica oltre a migliaia di mozziconi di sigarette che finiranno nei corsi d'acqua che incorporano una grande tossicità) sarà enorme. È un momento per l'allevamento degli uccelli. Hai lo studio di impatto ambientale per farlo?

    • Carmen Gomez Lorenzo ha detto:

      Sembra che Pablo Iglesias sia preoccupato e NON sia a conoscenza del danno ambientale così grave che potrebbe essere fatto nell'area di Safari e molto di più ora che il tempestoso "Gloria" ha lasciato la costa.
      Tutti i rifiuti generati andrebbero in queste spiagge che vogliono proteggere così tanto attraverso i fiumi e i canali.
      Comunichiamo quindi a queste autorità che sono stati di recente da queste parti, cosa intendono fare qui ed evitare.
      Sembra che contino solo i soldi e la distruzione dell'ambiente non conta.
      Lascia che i festival vadano dove sono fatti e queste aree del Vergel, lasciali soli.
      Parliamo con Pablo Iglesias, in modo che possa cancellare i concerti in questo posto per sempre Law e proteggere quel poco che ci resta ...

  3. Harry ha detto:

    Nel parco safari abitano molti uccelli e animali che un festival macro li ucciderebbe.


34.557
3.991
7.413
1.750
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.