Dianenses sceglierà quale eredità preferirà conservare

I vicini di Denia possono contribuire con la loro opinione sul valore che danno al patrimonio della città. L'esperienza fa parte del progetto European Part-Her che tenta di identificare quali elementi, materiali e immateriali, percepiscono e stimano come identificando ciascuna delle città partecipanti. Un modulo di accesso gratuito a Internet mira a raccogliere i primi dati.

In ottobre 1, 2 e 3, all'interno del programma del progetto, una delegazione di Denia composta da tecnici dei dipartimenti di archeologia, Josep Antoni Gisbert, Ufficio per l'innovazione e la creatività, Enric Gil e Turismo, Eva Asperilla, e il rappresentante dell'Universitat d'Alacant Gabriel González, hanno partecipato a un seminario sul patrimonio tangibile tenuto nella città svedese di Linköping, insieme agli altri partner del progetto Part-Her, che sono le città di Konavle (Croazia ), Tours (Francia), Parma (Italia), Linköping (Svezia) e la regione di Kassel (Germania). Questo progetto è il risultato dell'accordo di collaborazione tra Denia e Parma come città creative della gastronomia dell'UNESCO.

Il progetto Part-Her cerca la valutazione da parte dei cittadini del patrimonio culturale, materiale o immateriale, e lo scopo è quello di conoscere ciò che i cittadini apprezzano come patrimonio, ciò che è importante per loro e degno di preservare per le generazioni successive, ciò che identificano come propria identità culturale e come si collega nello spazio identitario europeo.

Il seminario ha discusso la metodologia per la raccolta delle informazioni, l'analisi dei dati, la preparazione di un elenco di risorse basate sulla percezione dei cittadini e quali azioni possono essere eseguite in base al tipo di patrimonio elencato. Inoltre, ogni città ha presentato informazioni che sono già state raccolte e numerosi esperti locali e nazionali hanno tenuto lezioni sul patrimonio di Linköping e sulla protezione del patrimonio in Svezia.

Un elemento fondamentale dell'iniziativa è una pagina web in cui il progetto è spiegato in dettaglio e che è espressamente progettato per essere in grado di raccogliere la valutazione del patrimonio del cittadino. Sul sito web c'è un questionario molto semplice, con il quale i cittadini possono partecipare e dare il loro contributo, suggerimento o proposta per identificare il patrimonio locale.

Dall'Ufficio per l'innovazione e la creatività, tutti i cittadini sono invitati a partecipare attivamente al progetto e compilare il modulo nel seguente link https://www.parther.eu/en/se-parte-del-proyecto/

articoli correlati

Commenti su "Dianenses sceglierà quale eredità preferiranno conservare"

(Obbligatorio)

33.565
3.875
6.389
1.600
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.