Dénia.com
Cerca

consiglieri CET chiarire la sua presunta espulsione dal partito

Può 13 da 2016 - 09: 13

Antonio Losada e Alexander Rodenkirchen, consiglieri Canviem Tra Tots nel Consiglio comunale di Denia, hanno chiarito la loro presunta espulsione dal partito da parte del segretario generale di questo partito strumentale di Podemos, creato per partecipare alle elezioni comunali del passato 2015.

Tutto è iniziato con l'arrivo lo scorso marzo 31, un documento firmato da Ricardo Zamorano Cano, segretario generale del CET, ha portato alla città di Denia nel chiedere i consiglieri concistoro "Smetti di agire per conto del gruppo municipale fatto salvo il tuo diritto di passare al gruppo misto" perché entrambi "sono stati espulsi dal partito a causa della loro condotta e azioni politiche". La lettera continua che "di conseguenza, non possono far parte del gruppo politico in cui era consigliere eletto da Canviem tra i tot, né ricevere alcun sussidio, denaro, donazione o finanziamento che potesse corrispondere ai consiglieri".

Consiglieri a Dénia CET

Si noti che il documento è indirizzato al Segretario del Comune di Denia, i principali consiglieri ragione CET non è stato dato il suggerimento. Rodenkirchen spiegato, il canale legale afferma prima espulsione deve essere comunicato alle parti interessate direttamente, in modo che dubbio l'autenticità del documento, definito come "Junk" e "deride l'intelligenza".

Inoltre, Rodenkirchen fa riferimento alle forme utilizzate dal firmatario nel brief, che include errori di ortografia nel nome della festa (scritto come "Camviem tra i tot" fino a cinque volte), così come nel secondo cognome di Antonio Losada, che Appare come "Andre" (è Andreu). Infine, i consiglieri del CET sono sorpresi che l'autore del documento, un avvocato di professione, parli di "Gruppo misto" quando cessò di esistere anni fa, quando avrebbe dovuto fare riferimento a "Gruppo di consiglieri non allegato".

Ma non solo il modo in cui lascia i sindaci del CET a Dénia molto a desiderare. Anche il fondo, come Cano non giustifica i motivi della presunta espulsione dal partito e l'altro particolare attenzione a entrambi gli imputati dovrebbero smettere di ricevere il denaro dovuto a loro per una tenuta tale carica al City Hall.

E 'proprio per questo motivo che li fa pensare che dietro questa azione si nasconde una motivazione economica, dal momento che è in questo momento in cui devono iniziare i rimborsi al consiglio di denaro investito nella campagna da parte dello Stato. Nel caso di Denia, iscritti e simpatizzanti investito circa euro 1.500. Se questo è il caso di emissione del documento CET consiglieri intraprendere azioni legali contro Cano perché dicono che non sono disposti a entrare nel loro ricatto.

Sia Losada che Rodenkirchen erano molto calmi prima di questa presunta espulsione, e hanno affermato che nel consiglio comunale sono consapevoli del processo e non hanno preso misure. I consiglieri del CET ritengono che questo documento "non abbia alcun significato" perché non è stato presentato solo a Denia, ma anche in altri comuni della Comunità in cui vi sono consiglieri eletti come Vall de Laguar o Godella.

Lascia un commento

    36.249
    4.208
    10.303
    2.050
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.