Dénia.com
Cerca

Le marine spagnole si uniscono al progetto Libera e alla Fondazione Reina Sofía nella loro lotta contro i rifiuti

05 June 2020 - 11: 34

Nell'ambito della Giornata mondiale dell'ambiente, LIBERA e la Fondazione Reina Sofía annunciano la loro continuità, combattendo insieme contro la spazzatura. Ciò è confermato dal rinnovo dell'accordo tra le due organizzazioni che hanno firmato oggi, una pietra miliare che consente a entrambe le entità di continuare con lo scambio di conoscenze, nonché un rafforzamento delle loro linee di lavoro in collaborazione, per sviluppare azioni congiunte all'interno degli assi del progetto LIBERA, come scienza, prevenzione e partecipazione. Dal 2018, entrambe le entità collaborano strettamente per proteggere gli ambienti marini dall'influenza dei rifiuti.

Grazie a questo rinnovamento, LIBERA e la Fondazione Reina Sofía continueranno anche a condividere le conoscenze per generare un maggiore impatto sulla consapevolezza ambientale del settore nautico ricreativo sulla costa spagnola. A tal fine, questa collaborazione si unirà anche agli sforzi per continuare a sensibilizzare il settore, attraverso diversi materiali e formazione che raggiungono l'adesione delle imbarcazioni da diporto e diffondono campagne tra i suoi collaboratori per sensibilizzare contro l'immondizia contribuendo con la loro esperienza e conoscenza in il campo nautico, come è stato possibile l'anno scorso.

Quest'anno, LIBERA e la Fondazione Reina Sofía cercano di espandere la propria rete di entità aderenti a questa campagna, grazie a un accordo con la Federazione spagnola delle associazioni sportive e turistiche dei porti (FEAPDT), che consentirà all'alleanza di diffondere il proprio scopo ambientale agli oltre 170 porti associati in tutta la Spagna. Nel 2019, questo lavoro congiunto ha raggiunto la collaborazione di 53 entità legate al mare nell'area delle Baleari, come diversi porti turistici, club subacquei e compagnie di charter, con l'obiettivo di garantire che tutti coloro che escono in mare fallo con la massima cura. "I nostri porti diventano un altro alleato per affrontare questo problema attraverso la consapevolezza, la prevenzione e la partecipazione", ha dichiarato Gabriel Martínez, presidente del Feapdt.

Lascia un commento

    35.594
    4.109
    9.161
    1.980
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.