Dénia.com
Cerca

L'Ermita del Pare Pere de Dénia: come arrivarci, percorsi, storia e foto

24 ottobre 2020 - 01: 15

In piena ascesa Parco Naturale di Montgó, c'è uno degli eremi più visitati di Denia e il punto di partenza di molti percorsi escursionistici: l'eremo di Pare Pere. È dedicata al religioso Fray Pedro Esteve, il "Pare Pere" (Padre Pedro, in spagnolo). L'eremo è anche noto a Denia come la "Caseta del Pare Pere", perché accanto ad essa si trova la piccola capanna dove l'eremita trascorse gli ultimi anni della sua vita, a diretto contatto con la natura. Essendo nel Parco Naturale, l'eremo non ha servizi come ristoranti o negozi nei dintorni, solo abitazioni e urbanizzazioni.

Posizione e piano

L'eremo di Pare Pere si trova nel Ho camminato dal Cova de l'Aigua (il sentiero della Cueva del Agua), ed è possibile accedervi con il vostro mezzo privato, a piedi o in bicicletta, poiché non vi arrivano mezzi pubblici. Questa è la mappa.

Indicazioni

Gli itinerari sono due: uno che parte da via Diana e sale il Camí de Sant Joan, e l'altro partendo da Plaza Jaume I e salendo il Camí Pou de la Muntanya. I due accessi sono adatti per auto, ciclisti e escursionisti, tuttavia quello sul Camí Pou de la Muntanya è più stretto in alcuni tratti e presenta maggiori difficoltà per i veicoli di grandi dimensioni.

Lungo il Camí de Sant Joan

Partiamo dalla rotonda in calle Diana, incrocio con Joan Fuster e l'inizio del Camí de Sant Joan.

Dopo circa 600 metri, prima dell'urbanizzazione Al-Khalif (Vedrai una torre di ispirazione araba), arriviamo ad un isolotto con un carrubo dove dobbiamo prendere la deviazione a destra e proseguire fino a giungere ad un bivio. Giunti a questo punto, prenderemo il sentiero a destra, il Camí Assagador de Santa Llúcia, fino ad un nuovo bivio situato a circa 300 metri dove vedremo le indicazioni. Seguiamo il sentiero a sinistra e saliamo per circa 400 metri, fino a trovare la scultura di Pare Pere di fronte all'eremo.

Lungo il sentiero Pou de la Muntanya

Il secondo itinerario parte da Plaza Jaume I, da dove prendiamo l'Avenida del Montgó. Una volta incrociate le tracce del Trenet, continuiamo su Camí Pou de la Muntanya fino a quando il sentiero si restringe, e lì vedremo le indicazioni per l'eremo. Prendere la deviazione a destra e seguire la Camí de la Colònia, una strada che attraversa il bosco con molte curve e che sale verso la montagna. Arrivati ​​in cima a questo sentiero svoltiamo a sinistra alla ricerca dell'eremo.

Percorsi che partono da lì

L'eremo di Pare Pere è il punto di partenza di i percorsi escursionistici più popolari del Montgó.

Rotta verso la cima del Montgó

Questo è uno dei modi per raggiungere la vetta (ce ne sono altri due, dal poligono e da Jesús Pobre). Qui puoi scaricare il file Traccia Wikiloc per questo percorso.

Powered by Wikiloc

Percorsi per Cova de l'Aigua, Racó del Bou e Cova del Gamell

Visita alcuni dei Grotte di Montgó a partire da Pare Pere. Scarica qui il file traccia per questo percorso.

Powered by Wikiloc

Storia di Pare Pere

Fray Pere Esteve è nato a Denia nel 1583 e ha una grande devozione. Ha vissuto molti anni della sua vita nella sua capanna, accanto a quello che oggi è l'eremo, dedita al ritiro, alla meditazione e alla preghiera. Morì nel 1658 in una casa del via loreto che reca una targa commemorativa di tale fatto (nel tratto compreso tra le vie Forn d'Algarra e Bretxa).

Gli viene attribuito l'inizio dei festeggiamenti in onore del Sacro Sangue, patrono di Denia: si dice che nel 1633 ci fu un'epidemia di colera a Denia e che Pare Pere avesse l'immagine del Sang Santíssimae benedici alcuni pani che successivamente mangiarono i malati. Secondo la tradizione, sono stati guariti.

Costruzione e caratteristiche dell'eremo

Secondo recenti studi di storici locali, la casa fu costruita molto prima dei tempi di Pare Pere, ma lui la usò per proteggersi dal maltempo. Attualmente questa casa, costruita in pietra e con il tetto a due spioventi, funge da luogo di preghiera ed è diventata un angolo dove tanti fedeli accendono candele e chiedono i propri cari.

L'eremo è molto recente: è stato completato nel 1975 e aperto al pubblico nel 1983. Da quell'anno l'eremo è custodito dal francescano Enrique Oltra Perales, vice postulatore della causa di beatificazione di Pare Pere. È dedicata al Santissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo.

Tra il 1984 e il 1991 il tempio è stato decorato con brani della vita del frate e alcuni brani della vita di Gesù Cristo, tutti dipinti in ceramica da Antonio Bordonau, di Onda (Castellón). In quegli anni viene costruito anche il Calvario. L'eremo di Pare Pere ha un Via Crucis fuori, tra pini e vegetazione.

Programma di massa

Anche se la cappella e il suo esterno possono essere visitati Messe quotidiane si svolgono solo la domenica a mezzogiorno: 12 30.

Curiosità

Il corpo di Pare Pere è stato protagonista di un episodio di tensione durante la Guerra Civile: è stato verificato se i suoi resti fossero umani o se fosse venerata una scultura in legno. Ecco il file la storia completa.

Oltre a questo eremo in suo onore, Pare Pere ha una strada a lui dedicata nel centro di Denia.

foto

4 Commenti
  1. Nin Gallo ha detto:

    purtroppo il parco è stato chiuso a causa dei gruppi di giovani che si sono incontrati lì per consumare droghe e fare atti osceni in quel luogo.
    Fray Enrrique Oltra me lo ha detto direttamente.

  2. BUSTOS ANA MARIA PUIG ha detto:

    Buongiorno, ho capito che sono un discendente di Pare Pere mi piacerebbe conoscere la storia, vi ringrazio molto

  3. MARCEL, F, S ha detto:

    Ciao, I DENIA FOTO qui se CHIESTO nesecitan

    Ermita del Pare Pere ha una ricca storia, una bella HERMITAGE


36.330
4.235
10.456
2.060
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.