Dénia.com
Cerca

La scuola Raquel Payá organizza una giornata per mostrare ai professionisti del settore alberghiero le capacità dei loro studenti

27 marzo 2019 - 16: 39

La scuola di educazione speciale Raquel Payá sta scommettendo che i loro studenti acquisiscono una formazione che consente loro, quando sono abbastanza grandi per lasciare il centro, di avere un'occupazione. Pertanto, due anni fa hanno introdotto la formazione professionale adattata nell'area di Operazioni di base di ristorante e bar, che allena nove studenti nel settore alberghiero.

Da allora sono state condotte diverse azioni per divulgare il lavoro dei suoi studenti, azioni che sono passate dall'esibire le loro capacità nel Centro commerciale Portal de la Marina ai contatti con diverse associazioni e aziende nel mondo del turismo e del turismo. ospitalità della regione.

Il prossimo succederà la prossima settimana. Mercoledì, 3 di aprile, nel CDT di Denia, la giornata sarà celebrata Inclou-me, che servirà per portare alle personalità del mondo degli affari di Marina Alta il lavoro che viene svolto dal centro e le possibilità di assumere i propri studenti.

La giornata inizierà con quattro presentazioni nell'auditorium che affronteranno diversi aspetti della formazione professionale adattata. In primo luogo, dall'ufficio di innovazione e creatività di Denia, sarà discusso il ruolo della diversità nel nome di Denia come città creativa della gastronomia.

Il centro stesso prenderà la parola per spiegare il suo programma di formazione e come stabilire relazioni tra i suoi studenti e l'azienda. La terza presentazione sarà effettuata da rappresentanti dell'associazione Plena Inclusión, che spiegherà come è assumere persone con diversità funzionale. L'ultima presentazione sarà effettuata dal Creama, che illustrerà il progetto di lavoro con il supporto di un tutor.

La seconda parte della giornata sarà composta da un pasto, che sarà servito nella sala da pranzo del CDT, preparato e servito congiuntamente dagli studenti della scuola Raquel Payá e dall'Istituto María Ibars. Il tutto con lo scopo di mostrare in modo pratico ciò di cui sono capaci questi studenti, il cui sogno è far parte di un'azienda come qualsiasi altro lavoratore.

Per rendere possibile questa giornata, la scuola ha l'importante supporto del Cercle d'Empresaris della Marina Alta, (CEDMA); l'associazione degli albergatori regionali (AEHTMA); e CEFIRE.

Sonja Dietz, presidente della CEDMA, ha mostrato il suo sostegno a questa iniziativa, riconoscendolo "ha fatto molta strada" per quanto riguarda l'inclusione, ma questo "c'è ancora molta strada da fare". Dal loro punto di vista, il più grande inconveniente presentato dalle aziende di Marina Alta quando si tratta di rendere l'assunzione di persone con diversità funzionale una realtà è che "sono troppo piccoli", motivo per cui ritiene che l'obiettivo di perseguitare sia la crescita delle aziende "affinché anche le opportunità crescano" verso questo collettivo.

D'altra parte, il direttore di Aehtma, Reme Cerdà, ha ratificato il sostegno dei suoi associati a questa iniziativa, e ha ricordato che, al di là del commercio alberghiero, il turismo offre molte opportunità di lavoro per gli studenti di Raquel Payá che possono passare attraverso il mondo dell'hotel, tra gli altri.

Aiuto europeo

Per realizzare i progetti di formazione professionale adattata, la scuola Raquel Payá ha il sostegno finanziario dell'Unione europea. Da 2016, attraverso il programma Erasmus +93.929 è stato investito in euro nel centro, di cui 40.942 è stato assegnato all'FPA.

In questo senso, il direttore dell'Istituto María Ibars, Pepe Toni Server, ha evidenziato l'importante lavoro svolto dal team umano della scuola quando si tratta di gestire queste importanti risorse economiche con i pochi mezzi a loro disposizione.

Grazie all'aiuto del programma Erasmus +, cinque studenti del centro faranno una settimana di pratiche in Finlandia il prossimo maggio, e diversi insegnanti si recheranno in diverse città europee per ampliare le loro conoscenze sui programmi di formazione qui insegnati.

Il direttore del centro, Miquel Ivars, e il tecnico del Ristorante e Bar della scuola, Juan Cervera, hanno accettato di elogiare il lavoro degli studenti e l'importanza del supporto di diverse entità per garantire un futuro di inclusione.

Lascia un commento

    34.572
    3.992
    7.442
    1.750
    Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.