Dénia.com
Cerca

Il consiglio comunale studia il futuro del turismo a Denia e annuncia il ritorno della D * na alla Marineta quest'anno

14 June 2022 - 09: 46

Il Consiglio del Turismo della città si è riunito lunedì presso il municipio per affrontare il grado di esecuzione del Piano turistico di Denia per il periodo 2021-2024 e studiare le nuove azioni da intraprendere tenendo conto della visione di posizionare Denia come destinazione della gastronomia mediterranea di riferimento sia a livello nazionale che internazionale, oltre a rafforzare la sua leadership come meta di sole e spiaggia, esperienziale e naturalistica.

Il consiglio è stato presieduto dal sindaco e dall'assessore al Turismo, Vicent Grimalt, accompagnato dagli assessori al Territorio, Maria Josep Ripoll, Istruzione e Previdenza sociale, Melani Ivars, e Commercio, Sandra Gertrudix, e il capo dell'Assessorato al Turismo, Pepa Cardona, incaricato di scomporre gli anticipi in ciascuno dei quattro assi di azione in cui si articola il piano.

In termini di governance del turismo è stato dato supporto agli eventi attraverso accordi di collaborazione con associazioni ed enti come Aehtma, il Puerto Deportivo Marina de Denia o il Golf Club La Sella. Allo stesso modo, è stato attivato un canale di comunicazione della newsletter con la comunità delle imprese turistiche e canali di partecipazione dei cittadini.

Destinazione sostenibile e intelligente

Nella sezione sostenibilità e accessibilità è stato ottenuto un contributo di 3 milioni di euro nell'ambito del programma straordinario del Piano di Sostenibilità Turistica presentato nel 2021. Per quest'anno, e ancora in attesa di delibera, sono stati richiesti aiuti nel programma straordinario Piano di Sostenibilità Turistica ( Turismo Enogastronomico) e nel Piano “Esperienze Turistiche Spagna”.

Nell'ambito del terzo asse, la gestione intelligente della destinazione, è stato approvato il piano Smart City. Per quanto riguarda il masterplan Smart Tourist Destination, in corso di redazione, nel corso del 2022 l'autodiagnosi sarà aggiornata con i nuovi parametri. Successivamente si procederà all'attuazione delle azioni previste dal piano.

Per quanto riguarda la competitività, il miglioramento e il rafforzamento della qualità dei servizi turistici, della formazione e dell'occupazione, spicca il sistema qualità SICTED, che conta oggi 99 aziende associate, di cui 67 hanno ottenuto il riconoscimento. Da Dénia Turismo continua a lavorare per attirare aziende, formazione di qualità e proposte di miglioramento. Per quanto riguarda la qualità del spiagge, i certificati Qualitur, ISO 9001 e 14001 sono stati riconvalidati e il bandiere blu. Si è lavorato anche per migliorare la qualità dei monumenti e dei musei, realizzando il recupero e il rinnovamento dell'offerta museale, ed è stato promosso il progetto europeo PART-HER per la rivalutazione del patrimonio culturale. Infine, ha collaborato con la Segreteria Autonoma del Turismo nella lotta all'invadenza e alla concorrenza sleale nel settore.

Il D*na Festival torna a Marineta Cassiana

Il sindaco, Vicent Grimalt, ha evidenziato l'importanza della collaborazione pubblico-privato per il raggiungimento di questi obiettivi, ricordando che quest'anno il festival D*na torna nella sua sede originaria, sul Paseo de la Marineta Cassiana, e si terrà gli ultimi giorni di settembre e i primi giorni di ottobre e anche che Denia ospiterà il Festival delle Lettere in ottobre.

Il sindaco ha inoltre evidenziato il progetto Città universitaria, il finanziamento ottenuto dai fondi europei Next Generation per attrezzare la casa di Torrecremada e ha annunciato che i finanziamenti per la redazione del progetto sono stati richiesti nel nuovo bando per Piani di Sostenibilità Turistica di Destinazione del campus per lo sviluppo degli studi del grado di Scienze Gastronomiche dell'Università di Alicante per un valore di 1,3 milioni di euro.

7 Commenti
  1. Elisabetta Aragona ha detto:

    Sono d'accordo con il commentatore precedente per quanto riguarda i cani in spiaggia, di solito vado a fare una passeggiata la mattina presto ed è scandaloso il numero di cani sciolti sia in acqua che nella sabbia, e se vengono avvisati, rispondono i proprietari male Comunque, questo non succede su altre spiagge dell'Andalusia o del Nord, un peccato.

  2. Piccione ha detto:

    In accordo con tutto quanto sopra, quindi non aggiungo nulla in termini di spiagge incustodite - che non sono naturali - che abbiamo. E quello che cattura di più la mia attenzione è quanto si dice nell'articolo che “””è stato promosso il progetto europeo per la rivalutazione dei beni culturali”””!! Non so se ridere o piangere, dove sono quelle rovine così abbondanti nella città che si insabbiano per dare i permessi di costruire per costruire sempre più brutte? Perché non si valutano per attrarre altri tipi di turismo, non solo sole e spiaggia, e poi non si lamentano che d'estate c'è molta gente? È così che si intende destagionalizzare il turismo?
    Non nascondete quell'eredità signori! Abbiamo il diritto di godercelo!
    Io non capisco niente!!

  3. Jose ha detto:

    Tutti questi scopi sono molto buoni, ma a questo punto della stagione le boe che proteggono i bagnanti dalle barche non sono installate ed è molto pericoloso, l'anno scorso il 19 luglio una barca mi ha quasi ucciso a Punta Negra, il giorno dopo hanno iniziato a indossare….
    In tutte le spiagge degli altri paesi sono già impostati

    • Manuela ha detto:

      Va tutto bene, ma la verità è che non so come gli danno la bandiera blu se il 10 giugno non sono nemmeno puliti e le fontane senz'acqua per lavarsi i piedi questo nella brezza dove c'è un numero considerevole di turisti , non abbiamo ancora lampioni né marciapiedi per i pedoni, né contenitori per la raccolta differenziata di plastica o cartone,

  4. Francisca ha detto:

    Tutto ciò è stato organizzato molto bene, ma prima ci sarebbe voluto più ripulire, seppellire tutti i contenitori, fare il cinema estivo del lotto ambulante, più fiori, più alberi, lasciare che i graffitisti dipingessero tutti i brutti muri, e dare lucentezza a la città, i fondi UE sono stati ricevuti, spendili bene se Denia vuole competere con altri luoghi, non tutto è gastronomia, cura e rinnova

  5. Luis ha detto:

    Messaggio per Quique Dacosta:
    Proposta di ricetta.
    «Cetriolo di mare» con gamberi di Denia»….Il «cetriolo di mare» può essere raccolto direttamente sulla riva delle spiagge. Sono pieni. Puoi anche chiedere ai dog sitter, ti diranno dove si trovano.

  6. Ignacio G ha detto:

    Cosa vuoi ma che dire di pulire, mantenere e impedire che le spiagge si trasformino in pipicanes? L'inciviltà e la sporcizia che è consentita sulle spiagge è terribile, lasciare che le persone portino a spasso i loro cani tra i bagnanti e i bambini che giocano sulla riva con i cani che pisciano e cacano proprio accanto a loro. È quella la destinazione turistica che vuoi costruire? Direttamente al Gange, il livello antigienico è medievale e più che preoccupante.


37.861
4.436
12.913
2.440