Dénia.com
Cerca

Dieci anni di scambio di lingue in Denia

04 dicembre 2019 - 14: 38

Il programma di scambi linguistici "Relate and learn", organizzato dal Dipartimento per le relazioni internazionali con la collaborazione della Scuola ufficiale di lingue (EOI) di Denia e associazioni di residenti stranieri come la U3A (Università della Terza Età) e l'Euroclub , compie anni 10.

Venerdì scorso un centinaio di persone si sono radunate per celebrare questo anniversario presso le strutture dell'EOI di Denia. Il consigliere per le relazioni internazionali, Raúl Garcia de la Reina, ha partecipato all'evento; il coordinatore del programma e tecnico del Consiglio comunale di Denia, Enric Gil; Maria Galbis, direttrice dell'EOI; Neil Weatherall, responsabile degli scambi presso U3A e master quiz; Sylvanna Escanapiego, segretaria della U3A; e Aloys Kolbeck vicepresidente di Euroclub, oltre al gruppo di docenti che partecipa al progetto.

Il consigliere per le relazioni internazionali ha espresso il proprio sostegno al programma e ha ringraziato la collaborazione di tutti coloro che hanno reso possibile il successo dell'iniziativa. Enric Gil e Neil Weatherall hanno esaminato le attività svolte durante questi anni 10, evidenziando che le persone 1.600 si sono registrate nel programma e le persone 3.300 hanno partecipato a una delle attività di maggior successo, il quiz sui pub, che da maggio 2011 è stato tenuto volte 38, con una partecipazione media di 90 persone per sessione. Proprio dopo l'atto istituzionale è stato condotto un quiz con la partecipazione di tutti i partecipanti.

Gli interventi hanno inoltre evidenziato l'importanza di questo programma di scambio come strumento per facilitare l'integrazione culturale e sociale del gruppo di residenti stranieri.

Il funzionamento del programma è molto semplice: esiste un database creato dalle forme di partecipazione delle persone interessate da cui il coordinatore del programma cerca persone idonee e le mette in contatto. Attraverso incontri di conversazione, si scambiano le rispettive lingue di partenza. I partecipanti decidono il luogo, l'ora e la frequenza delle riunioni.

Da quando il progetto è stato presentato ufficialmente a novembre di 2009, oltre alle riunioni di conversazione, altre attività come visite guidate nel centro storico e Dénia Castle, speed chattings (dinamiche di gruppo con intervistatori e intervistati incentrati sulla pratica della lingua), gite in bicicletta nel parco naturale Margo de Pego-Oliva, gite in barca a Xàbia e ritorno con itinerario escursionistico, una notte di flamenco e spettacoli teatrali in inglese e tedesco.

Il programma di scambio è aperto a tutte le lingue, con la lingua straniera più richiesta è l'inglese, seguita da tedesco e francese.

2 Commenti
  1. Citare in giudizio ha detto:

    Se è vero per primo la lingua mandarina, lo spagnolo è al secondo posto. Cos'è una lingua molto bella.

  2. Masmelasuda ha detto:

    Nel municipio di Denia emarginare chi parla in spagnolo. La seconda lingua più parlata come lingua madre del mondo dopo il cinese mandarino.
    Smettila con le stronzate ... Sei un po 'di noce.


36.313
4.232
10.420
2.050
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per offrirti pubblicità personalizzata e raccogliere dati statistici. Se continui a navigare consideriamo che accetti il ​​nostro politica cookies.