Dénia.com
Cerca

Alex Pella e Romain Pilliard, sulle orme di Magellano ed Elcano, alla ricerca del record mondiale

Novembre 12 da 2021 - 10: 53

Alex Pella e Romain Pilliard partiranno da Sanlúcar de Barrameda a Cadice, il prossimo dicembre, con l'obiettivo di battere il record assoluto per il giro del mondo in Occidente, navigando contro i venti e le correnti prevalenti, sulla scia di Magellano .ed Elcano.

Ai comandi di un maxi-trimarano ricondizionato, il duo franco-spagnolo è determinato a dimostrare che è possibile ottenere la massima competitività riducendo al minimo l'impatto sul pianeta. "Navigaremo insieme al mio partner Romain, in un progetto che, come dice il nome, cerca di sensibilizzare sull'importanza del riciclo per la sostenibilità del nostro pianeta", afferma Alex Pella.

Romain e Alex lasceranno il loro porto di origine a Trinité-sur-mer (Bretagna francese) il 28 novembre per la baia di Cadice, dove intendono installare la loro base tecnica a Puerto Sherry. Lì aspetteranno la migliore finestra “meteorologica” da cui partire per il record omologato della circumnavigazione verso Ovest. Il tempo da battere è di 122 giorni, 14 ore e 3 minuti, un record stabilito nel 2004 dal velista francese Jean Luc Van den Heede.

La partenza e l'arrivo ufficiali si trovano alla foce del fiume Guadalquivir nella città di Sanlúcar de Barrameda, a Cadice, per commemorare la spedizione di Magellano ed Elcano iniziata nello stesso luogo 500 anni fa.

Andalusia, origine e destinazione

Una partenza dalla Spagna per celebrare i 500 anni del primo viaggio intorno al mondo di Magallanes-Elcano

Nel 1519, Fernando Magellan iniziò la spedizione spagnola alla ricerca di una rotta marittima per le isole delle spezie. Una spedizione che fu completata nel 1522 da la Marina il basco Juan Sebastián Elcano, che assunse il comando della spedizione nelle Filippine; riuscì a raggiungere l'obiettivo delle isole Molucche e decise di tornare in Spagna, navigando sempre verso occidente, dimostrando così la rotondità della terra e cambiando per sempre la storia. 500 anni dopo, Alex Pella, a bordo del Maxi-Trimarano "Use It Again!" Salperà "da casa" rendendo il miglior tributo possibile a JS Elcano, nel V Centenario del 1° Giro del Mondo.

L'equipaggio del "Use It Again!" Partirà da La Trinité-sur-Mer (Francia) domenica prossima, 28 novembre, per una tappa prologo di 800 miglia nautiche fino a Cadice. Questa sarà un'ultima sessione di allenamento su vasta scala prima di affrontare la grande sfida: un giro del mondo di oltre 34.000 miglia (63.000 km), passando per Capo Horn, attraversando lo Stretto di Torres nell'Australia settentrionale e poi il Capo di Buona Speranza, Capo Verde e le Isole Canarie, prima di tornare a Sanlúcar de Barrameda, dove l'orologio si fermerà, per poi risalire il fiume Guadalquivir fino alla città di Siviglia.

Una sfida: fare il giro del mondo

Un trimarano oceanico riciclato al 100%, che segue i principi dell'economia circolare: Riduci - Riutilizza - Ricicla

Costruito nel 2003, per la britannica Ellen MacArthur, questo maxi-trimarano oceanico (23 metri di lunghezza per 16 di larghezza) è stato rinnovato dalla Use It Again! nel 2016. L'obiettivo era salvare questo trimarano e ridurre al minimo l'impatto della sua riparazione sull'ambiente, secondo i principi dell'economia circolare: Riduci - Riutilizza - Ricicla.

Affidabile e robusta, dopo una Rotta del Rum nel 2018 e tante miglia percorse per promuovere l'economia circolare, è ora la barca ideale per intraprendere il Giro del Mondo al contrario. Tentare il record con questo leggendario trimarano è una sfida sportiva e tecnica di scarso impatto sul pianeta.

In questo progetto, il team "Use It Again!" utilizzerà anche le miglia percorse per supportare il lavoro di Olivier Adam, uno scienziato specializzato in emissioni di rumore dei cetacei e inquinamento acustico dell'oceano. Microfoni subacquei sono stati installati nello scafo centrale del multiscafo per effettuare registrazioni periodiche durante il viaggio con l'obiettivo di realizzare una mappa globale dell'inquinamento acustico oceanico dopo il viaggio.

Lascia un commento

    37.861
    4.435
    12.913
    2.450